MENO31 – LA TERRAMADRE IN UNO SCATTO

Siamo arrivati alla quinta edizione del Festival Internazionale di Fotografia MENOTRENTUNO che si svolge ormai da 10 anni con grande fortuna e partecipazione di pubblico. Il tema che coinvolgerà il lavoro dei giovani artisti partecipanti, tutti al di sotto dei trentuno anni di età, è  questa volta la “Terramadre”. «I trentuno anni sono una soglia se vogliamo ipotetica e un po’ poetica – ha detto ai nostri microfoni Sonia Borsato, curatrice della mostra – è una fascia d’età buffa nella quale non si è ancora del tutto adulti ma neanche più dei ragazzi. Una fascia d’età dimenticata non avvezza a fare rivoluzioni o contestazioni. Questa mancanza di “violenza” è stata scambiata per sottomissione. Noi crediamo che bussare alle porte di questa generazione, chiedendo quale sia la sua visione del mondo possa invece attuare una vera rivoluzione “pacifica” che, come una goccia cinese, sia in grado di cambiare il punto di vista sulle cose.» La riscoperta di una generazione strana che ha molto da dire e da raccontare attraverso un’immagine che ferma in uno scatto attimi di vita e intere storie, rende questo festival un’occasione importante per misurare noi stessi attraverso gli occhi di artisti di tante culture diverse.  Dalla Grecia al Portogallo, sconfinando talvolta oltre Europa, MENOTRENTUNO raccoglie il talento dei giovani ma già affermati fotografi che vi partecipano e lo regala a noi senza filtri, nella speranza che ciò che viene trattenuto in uno scatto sia capace di germogliare nell’animo di chi lo osserva.

«MENOTRENTUNO è un festival ramingo – continua Sonia Borsato – non si svolgerà solo in un punto. Sassari è un po’ la nostra capitale emotiva e culturale, partiremo da qui il 20 luglio a La Frumentaria per poi spostarci in undici tappe che coprono tutta la Sardegna, dalle città ai piccoli paesini. Sarà una mappa dell’arte fotografica che sposerà anche le tradizioni delle piccole comunità, quelle fatte di persone con un cuore enorme che non vedono l’ora di accogliere sia i fotografi che il pubblico.» Da Luglio fino a Settembre avremo dunque la possibilità di fare un’esperienza a tutto tondo, visitando i luoghi della nostra isola, accompagnati attraverso gli occhi dei fotografi di MENOTRENTUNO.  Per coinvolgere ancora di più le persone, il Festival invita tutti a partecipare ad un concorso dedicato ai semplici appassionati che avranno la possibilità di vincere un premio di 1000 Euro in denaro, inviando un loro scatto a tema “Terramadre” – basta anche solo un semplice smartphone.  Non rimane dunque che immergerci nel cuore della nostra “Terramadre” e declinarla per immagini, osservando quelle degli artisti partecipanti o provando a dare una nostra piccola e personale interpretazione.

Per avere più informazioni e partecipare al contest cliccate QUI.

Francesca Arca     ©Riproduzione riservata